Ricerca
Layout stretto Layout medio Layout largo   Testo piccolo Testo medio Testo grande Servizio Registrazione  Login
Il Comune Riduci

La Navigazione Riduci

Gli Atti Riduci

I Servizi Online Riduci

Contatti Riduci
Solo per chiamate all'Ufficio Manutenzione

 

IL FARO
Un aiuto ai naviganti per orientarsi nella rete

Avviso aggiudicazione definitiva

(12/1/2014)

Procedura negoziata senza bando per l’affidamento in gestione del Servizio sociale professionale per l’ufficio di piano del Distretto socio - assistenziale “A”. Durata dell’appalto: dal 29 settembre al 29 dicembre 2014. Importo a base d’asta: € 44.400,00 IVA esclusa.

 
Si comunica che con determinazione n. 2051 del 28/11/2014 è stata disposta l’aggiudicazione definitiva relativamente alla Procedura negoziata senza bando per l’affidamento in gestione del Servizio sociale professionale per l’ufficio di piano del Distretto socio - assistenziale “A”, in favore della Orizzonte Società Cooperativa Sociale con sede in Via Aldo Moro 21/5 – Pescara (PE) - P.IVA 00429800683 risultata aggiudicataria con un punteggio totale pari a 76.

 

COMUNE DI ALATRI
Provincia di Frosinone
 
 
SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE
SERVIZIO PATRIMONIO
P.zza S.M. Maggiore, 1
03011 ALATRI (FR)
tel. 0775.448307 - 448309
fax 0775.448330
 
 
 
Contatti:
Assessore Urbanistica e Patrimonio
Geom. Massimiliano Fontana
tel. 0775.448.306
b
Responsabile di Settore
Arch. Paolo Cestra
Tel. 0775.448307
paolo.cestra@comune.alatri.fr.it
Ufficio:
Geom. Mauro Arilli
tel. 0775.448309
mauro.arilli@comune.alatri.fr.it
 
Sig.ra Sandra Malandrucco
Sig.ra Claudia Minnucci
tel./fax 0775.448330
 

 

 


TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PIENA PROPRIETA'

(art.31, comma 45 e segg. della legge 23 dicembre 1998, n.448 e s.m.i.)

CHE COS'E'
L’art.31, comma 45 e segg. della legge 23 dicembre 1998, n.448 prevede la possibilità per i Comuni di cedere in proprietà le aree comprese nei Piani di Edilizia Economica e Popolare (P.E.E.P.), approvati a norma della legge 18 aprile 1962, n.167, ovvero delimitate ai sensi dell’art. 51 della legge 22 ottobre 1971, n.865, già concesse in diritto di superficie ai sensi dell’art.35, quarto comma, della medesima legge 865/71 e la possibilità di sostituire le convenzioni stipulate per la cessione della proprietà, con i vincoli condizionanti il libero godimento degli immobili stessi, con una nuova convenzione.
 
LE AREE INTERESSATE SUL TERRITORIO COMUNALE
L'Amministrazione Comunale di Alatri, in conformità alle leggi vigenti ed in attuazione a quanto previsto dal piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari (Del. di G.C. n.124 del 27/06/2011 e Del. di C.C. n.37 del 22/07/2011), propone di trasformare in diritto di piena proprietà le aree comprese nei P.E.E.P., già assegnate in diritto di superficie.
Di seguito vengono indicati gli interventi eseguiti nelle varie località del territorio comunale per i quali è possibile procedere alla trasformazione del diritto di superficie, già concesso, in diritto di piena proprietà degli alloggi.

 

Assegnatari
Località
Soc. Valle Immobiliare Arl - 1a assegnazione
San Francesco di Fuori
Immobiliare Valle Spa - 2a assegnazione
San Francesco di Fuori
Immobiliare Valle Spa - 3a assegnazione
San Francesco di Fuori
Coop. Civita Srl
San Francesco di Fuori
Soc. Coop. Edilizia Roma 71 Seconda
San Francesco di Fuori
Immobiliare Valle Spa
Madonnina - Tecchiena
Soc. Coop. Edilizia La Tecchienese 77 arl
Madonnina - Tecchiena
Soc. Coop. Edilizia Cataldi Felice arl
Madonnina - Tecchiena
Soc. Coop. Edilizia La Tecchienese 77 arl
Mole Bisleti
Soc. Coop. Edilizia La Smeralda 78 arl
Mole Bisleti
Soc. Coop. Edilizia Consorzio Casa Lazio arl
Mole Bisleti
Soc. Coop. Edilizia Civita 1 arl (comparto Vaca 3°)
Colleprata
Soc. Coop. Edilizia Civita 1 arl (comparto Vaca 4°)
Colleprata
Soc. Coop. Edilizia Civita 1 arl (comparto Doma 3°)
XII Marie
Soc. Coop. Edilizia Civita 1 arl (comparto Doma 4°)
XII Marie
Soc. SILAM Srl
Sant'Arcangelo

 

 
COME ATTUARE LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PIENA PROPRIETA'
La trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà sulle aree può avvenire a seguito di proposta da parte del Comune e di accettazione da parte dei singoli titolari degli alloggi, e loro pertinenze, per la quota di area corrispondente (quota millesimale o superficie assegnata), dietro pagamento di un corrispettivo determinato dal Comune, nella misura stabilita ai sensi dell’art.31, comma 48 della legge 448/98 e ss.mm.ii., con atti di cessione separati e non più subordinati alla decisione presa dalla maggioranza del condominio, come previsto in precedenza.
Il corrispettivo da versare per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà sull’area, posta a carico dei titolari degli alloggi e relative pertinenze, è determinato dal Comune in base alle disposizioni di legge ed ai criteri stabiliti con Deliberazione di C.C. n.12 del 19/04/2011.
 
UNA CONCRETA OPPORTUNITA' E NON UN OBBLIGO
L'accettazione, da parte dei soggetti interessati, non è un obbligo ma si presenta come una vera e propria opportunità che l'Amministrazione Comunale intende offrire a tutti quei cittadini interessati al riscatto della propria casa affrancata da tutti i vincoli e limitazioni che il regime P.E.E.P. attualmente impone sui propri beni consentendo loro di poterne disporre liberamente per ogni eventuale loro necessità. Infatti, tutte le convenzioni già stipulate ai sensi del richiamato art.35 possono essere sostituite con la convenzione di cui all’art.18 del D.P.R. 380/2001, per una durata pari a quella massima prevista (anni 30) diminuita del tempo trascorso tra la data di stipula della concessione del diritto di superficie e quella della nuova convenzione, fatti salvi i casi in cui il tempo trascorso sia già superiore alla durata massima prevista per la nuova convenzione.
 
MODALITA' PER LA TRASFORMAZIONE
I soggetti interessati, quindi, alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà, con conseguente sostituzione della convenzione stipulata ai sensi dell'art.35 della legge 865/71, dovranno presentare specifica richiesta in bollo, redatta su apposito modello, distribuito dal Servizio Patrimonio, al Comune di Alatri - Settore Pianificazione Territoriale - Servizio Patrimonio - P.zza S.Maria Maggiore 1 - 03011 ALATRI, allegando la seguente documentazione:
1.       copia dell'atto notarile di compravendita dell'alloggio e relative pertinenze, con estremi di registrazione e trascrizione;
2.       copia di eventuale denuncia di successione;
3.       tabella quote millesimali condominiali, sottoscritta dall'Amministratore del condominio.
Entro 30gg. dal ricevimento della richiesta, il Comune provvederà all'esame della documentazione pervenuta ed alla determinazione del corrispettivo dovuto, comunicandolo agli interessati a mezzo lettera raccomandata RR o notifica.
I titolari degli alloggi possono esercitare il loro diritto all'accettazione del corrispettivo dovuto entro 60 gg. dalla comunicazione di cui sopra, depositando l'attestazione di avvenuto pagamento, in unica soluzione, dell'importo determinato, con le seguenti modalità:
-          con bollettino di c/c postale n. 11982030, intestato a Comune di Alatri - Servizio Patrimonio, causale: Corrispettivo per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà;
-          con bonifico bancario su conto corrente della Banca Popolare del Frusinate, Agenzia di Alatri, codice IBAN IT 49 V 05297 74270 000010181147, causale: Corrispettivo per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di piena proprietà.
Il trasferimento del diritto di superficie in diritto di piena proprietà delle aree in questione avverrà mediante sottoscrizione tra le parti di specifica convenzione, da stipularsi a cura e spese del titolare dell'alloggio. Qualora si optasse per la stipula con atto a rogito del Segretario Generale del Comune di Alatri, contestualmente al deposito dell'attestazione di avvenuto pagamento del corrispettivo dovuto, dovrà essere depositata la documentazione necessaria, provvedendo, inoltre, al versamento dei diritti di segreteria, registrazione, trascrizione e catastali dovuti.
L'accettazione formalizzata oltre il termine previsto dei 60 gg. comporterà la nuova determinazione del corrispettivo dovuto.
 
COME OTTENERE MAGGIORI INFORMAZIONI
Gli interessati potranno avere maggiori informazioni rivolgendosi presso gli uffici del Servizio Patrimonio siti al piano primo, corridoio a destra, prima stanza a destra, del Palazzo Comunale, in piazza S.Maria Maggiore 1, nei giorni di martedì, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, e di giovedì, dalle ore 15,30 alle ore 17,30.
Il Responsabile del procedimento è l'Arch. Paolo Cestra.
Copyright 2006 - Comune di Alatri   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
Centralino del Comune di Alatri - P.zza S.Maria Maggiore, 1 - 03011 - Alatri (FR) - Tel. 0775-4481 - Fax 0775.435108